Benvenuto in ProjectFun la prima community italiana sulla gamification. In questo articolo troverai una lista di esempi di gamification applicata alla lead generation. Ove possibile ti indicherò anche le piattaforme e gli strumenti per implementare le cose lette in questo articolo. Pss  questa pagina è in costante aggiornamento, ti consiglio di iscriverti al gruppo Facebook per non perdere gli ultimi update.

Indice

Popup Ruota della fortuna

gamification lead generation

È un popup che sfrutta la gamification attraverso una ruota a premi. Il visitatore ha la possibilità di giocare compilando il form con i propri dati. Una ruota fatta male può ridurre il tasso di conversione del popup e della lead generation.  Nella fase di progettazione della ruota devi considerare i premi e le relative probabilità di vincita:

Progettazione dei premi

Premi ad alto valore, bassa probabilità
Questo tipo di premi rappresenta una forte motivazione estrinseca per il visitatore. Funziona come il montepremi delle lotterie nazionali (Esempio: Superenalotto). Il premio ad alto valore stimola l’avidità delle persone e il desiderio di vincere molto con il minimo sforzo psicologico ed economico.

Premi a medio valore, probabilità medio-bassa
Rappresentano una fascia intermedia tra i premi ad alto valore e i premi a basso valore. In questo modo non c’è un distacco netto tra il premio di valore massimo e minimo. La probabilità va decisa in base alla struttura dei costi aziendali e alla natura dei premi.

Premi a basso valore, probabilità medio-alta
Rappresentano la maggior parte di vincite dei visitatori del sito internet.

Assenza di premio, probabilità bassa
Queste opzioni sono di fondamentale importanza nella creazione del coinvolgimento. La possibilità di perdere in modo clamoroso, con frasi divertenti rende imprevedibile e coinvolgente il popup. Non esiste una vittoria senza la possibilità di sconfitta. Se inserisci solamente premi nella ruota diventa tutto meno attraente e imprevedibile.

Entità dei premi

Nella configurazione della ruota devi considerare la gamification ma anche la struttura dei costi aziendale. Offrire troppi sconti o premi estremamente elevati può diventare oneroso per il tuo progetto. Prima di attivare il popup devi stimare il costo mensile/settimanale della ruota con la seguente formula:

Numero di visitatori del sito X tasso di conversione ruota X probabilità del premio

(Ripeti questa formula per ogni premio)

In questi casi è utile considerare il LTV di un cliente per definire il costo massimo di acquisizione di un lead. Puoi anche impostare termini e condizioni particolari per i premi della ruota come nel caso dei coupon. Ad esempio potresti renderli validi solamente per 24 ore o applicabili su prodotti non scontati.

Driver motivazionali

Questo popup utilizza diverse dinamiche della gamification per motivare i visitatori del sito internet:

  • Imprevedibilità: l popup compare improvvisamente durante la sessione di navigazione. Si possono vincere premi random di scarso valore o di elevato valore.
  • Scarsità: l’utente ha una sola possibilità di giocare alla ruota, una volta inserita la propria mail il popup non comparirà mai più. I premi stessi sono scarsi e con diversi livelli di valore.
  • Possesso: la ruota stimola il desiderio di vincere il montepremi di massimo valore. Una volta vinto un premio si attivano inoltre l’effetto dotazione e i costi affondati.
  • Raggiungimento dei propri obiettivi: vincere un premio genera uno stato di vittoria (win state) negli utenti.

Se ti interessa il tema della gamification applicata alla lead generation ti consiglio di iscriverti al gruppo Facebook di ProjectFun. Questo articolo è in costante aggiornamento, una volta iscritto nel gruppo non perderai gli ultimi update. Se hai invece qualche dubbio o domanda sulle ruote della fortuna o sulla gamification in generale puoi scrivermi sul gruppo o su Linkedin -> Marco Segatto.

Due tool per implementare la ruota della fortuna nel tuo sito internet sono Optinmonster o WP Optin Wheel (Parzialmente gratuito).

Progress bar

Le progress bar sono un ottimo strumento per spingere avanti gli utenti nelle diverse fasi del funnel. Spesso vengono sfruttate per aumentare i tassi di conversione e per migliorare l’user experience. Vediamo alcuni esempi:

Si possono utilizzare durante il processo d’acquisto dentro un e-commerce per indicare le diverse fasi del checkout:

progress bar

Possono essere utilizzate anche nei form lunghi per aumentare il tasso di conversione della lead generation. In questo caso il form viene spezzettato in diversi piccoli blocchi e l’utente può vedere quanto manca per completare tutti i campi richiesti. Google Form (Moduli) utilizza questo principio per spingere avanti gli utenti nei questionari:

progress bar google form

Le barre di progresso sono un ottimo strumento per motivare le persone. Fanno portare a termine una determinata azione già iniziata. Dal punto di vista della gamification e psicologia sfruttano l’effetto Zeigarnik:

L’effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più facilità a continuare un’azione già cominciata e portarla a termine, piuttosto che dover affrontare un compito partendo da zero. Infatti, quando si incomincia un’azione si crea una motivazione per portarla a termine che rimane insoddisfatta se l’attività viene interrotta. Sotto l’effetto di questa motivazione un compito interrotto rimane nella memoria meglio e più profondamente di un’attività completata.” Wikipedia

Sperimenti l’effetto Zeigarnik ogni volta che una serie televisiva viene interrotta nel momento più bello. La storia rimane incompiuta e sei invogliato a guardare la puntata successiva.

Le progress bar sfruttano l’effetto Zeigarnik per aumentare il tasso di conversione nella lead generation. Sono inoltre in grado di dare un senso di controllo e un feedback in tempo reale alle persone (se si completano con il progresso dell’esperienza). Se vuoi approfondire il tema delle progress bar applicate alla gamification ti consiglio questo articolo. Qui sotto trovi due case study sulle barre di progresso nella gamification e lead generation:

(Per leggere i case study devi essere iscritto al gruppo Facebook)

Design landing page

Landing page gamification

E’ stato stimato che il range di attenzione medio di un utente quando prova un nuovo servizio è di 4 secondi. Se entri questi magici 4 secondi NON riesci a catturare la sua l’attenzione e lui non trova quello che cerca, l’avrai perso per sempre. Per migliorare l’user experience delle pagine e aumentare il tasso di conversione si possono usare due meccaniche della gamification: “Desert Oasis” e “Glowing Choice”. In questo articolo puoi leggere come funzionano e trovare degli esempi di applicazione. (Leggi l’articolo)

Conclusioni

Come avrai potuto notare questo articolo è in costante aggiornamento. Il tema della gamification nella lead generation è vivo e in evoluzione. Ogni mese compaiono nuove idee, esempi e case study interessanti sul tema. L’indice di questa pagina mostra i prossimi argomenti che verranno trattati. Se vuoi approfondire il tema della gamification qui trovi una lista di esempi slegati dalla lead generation. Se hai dubbi domande o vuoi raccontare la tua esperienza ci sentiamo sul gruppo Facebook.

Ti abbiamo incuriosito?

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook e scopri i contenuti settimanali che vengono postati dallo Staff e dagli utenti

ProjectFun è gestito con ❤ da Padova & Concordia

Share This